Open call (S)punti di Vista

In questo periodo così difficile per il settore culturale, l’Ambasciata e il Consolato Generale dei Paesi Bassi aumentano gli investimenti nella cultura. Attraverso collaborazioni con le migliori realtà nella scena contemporanea italiana, gli artisti olandesi entrano in dialogo con i colleghi italiani e con il pubblico per scambiare idee per trarre ispirazione. Questa è l’essenza di  (S)punti di vista!

Questo bando si rivolge a operatori culturali italiani. Il bando permetterà di avviare nuove collaborazioni italo-olandesi in ambito culturale. Saranno ammessi progetti culturali innovativi dedicati a uno dei seguenti temi:

  • Storia comune europea
  • Cultura e ambiente
  • Identità di genere
  • Diritti lgbtqi+
  • Impatto dell’invecchiamento
  • Immigrazione
  • Futuro delle giovani generazioni
  • Posizione delle donne
  • Libertà di stampa
  • Inclusione sociale

Cosa cerchiamo?

  • Collaborazioni italo-olandesi culturali che affrontino in modo concreto e innovativo i temi sociale indicati nel precedente paragrafo.
  • Progetti che vogliano indagare situazioni particolari e/o formulare linee di lavoro.
  • Sarà data precedenza a progetti con output concreti.
  • Sarà data precedenza a progetti che prevedano la partecipazione attiva del pubblico.
  • La proposta di progetto nasce da un’analisi del tema proposto e del contesto specifico.
  • I risultati possono consistere nella realizzazione di nuove opere, in pubblicazioni online o offline, nella produzione di materiale audiovisivo, nella formulazione di nuovi piani e linee di lavoro, nella creazione di reti o network.
  • Il supporto è pensato esclusivamente per progetti nuovi che richiedono una nuova partnership.
  • La proposta di progetto deve essere sviluppata da almeno un partner italiano e uno olandese, ciascuno con un ruolo chiaro all'interno del progetto.
  • Il progetto ha un chiaro profilo olandese.
  • La proposta di progetto deve essere presentata almeno quattro settimane prima dell'inizio del progetto.
  • La scadenza per presentare la richiesta è il 15 ottobre. Il progetto si deve concludere entro la fine di luglio 2022. (Per altri progetti si può seguire la nostra normale procedura di richiesta di sussidio.)
  • La richiesta va inoltrata usando l’apposito modulo (compilabile in italiano)

Cosa offriamo?

  • Per questo bando sono disponibili 35.000 euro complessivi.
  • La sovvenzione è al massimo 50% del budget totale del progetto.
  • Sia il partner olandese che quello italiano contribuiscono al progetto, tramite una partecipazione al budget, ore dedicate o strutture messe a disposizione.
  • I fondi vengono trasferiti al partner italiano (persona giuridica), che è responsabile del pagamento dei partner olandese e di eventuali terzi.
  • I sussidi sono concessi solo se le risorse dell'Ambasciata e del Consolato Generale sono sufficienti. Saranno accolte solo una parte delle domande. In caso di ammissione, l'importo assegnato può essere inferiore alla somma richiesta.
  • Il sussidio viene assegnato nel rispetto dell'art. 2 della Legge quadro sui sussidi del Ministero degli Affari Esteri dei Paesi Bassi, del Decreto sui sussidi del Ministero degli Affari Esteri dei Paesi Bassi, e degli artt. 8.1 e 8.2 del Regolamento sui sussidi del Ministero degli Affari Esteri dei Paesi Bassi del 2006.

    Per informazioni o per richiedere i moduli si può contattare una delle nostri sedi in Italia: rom-pcz@minbuza.nl (Ambasciata a Roma) o mil-pcz@minbuza.nl (Consolato Generale a Milano)

Scarica qui il documento della open call